DOVE MANGIARE

Ristoranti

Trattorie

LA CHIESA DI SAN BERNARDINO
Ottimo esempio di architettura religiosa barocca la piccola Chiesa di San Bernardino è il risultato del lavoro di progettazione del famoso architetto Francesco Maria Richini. Al suo interno, collocata sull’altare maggiore, si può ammirare la Vergine del Rosario, opera di Grazioso Rusca
La Chiesa di San Bernardino fu originariamente costruita nel XV secolo in onore all’omonimo Santo, che nell’anno 1431 visitò queste terre. La coesistenza all’interno della minuscola chiesa di due confraternite determinò l’esigenza di realizzare una chiesa più grande, la cui prima pietra fu posta il 30 agosto del 1614. La vecchia chiesa e una casa ad essa adiacente furono quindi abbattute per fare spazio alla nuova chiesa, che sorse alla destra della precedente struttura, con un inusuale orientamento sull’asse nord-sud. La Chiesa fu completata in diversi momenti: nel 1686 venne progettato e realizzato il coro, mentre il campanile risale al 1717. In anni recenti la Chiesa di San Bernardino è stata ristrutturata e recuperata alla bellezza originaria.
La Chiesa è ha una pianta rettangolare e si caratterizza per la facciata tipicamente barocca progettata dal Richini, in cui lesene, statue e ornamenti architettonici arricchiscono l’impatto visivo della chiesa. L’interno, a unica navata con volta a botte, riserva al visitatore interessanti spunti come le decorazioni con marmi e stucchi degli altari laterali e l’altare neoclassico risalente ai primi del XIX secolo. Di grande interesse anche la statuetta contenuta nella nicchia dell’altare raffigurante la Vergine del Rosario, opera del Brusca risalente al 1820.



Torna indietro
eXTReMe Tracker