DOVE MANGIARE

Ristoranti

Trattorie

CASA ORSINI
Nel cuore del quartiere di Santa Maria si trova Casa Orsini di Roma, attuale sede della Banca Agricola Mantovana e tornata agli antichi splendori grazie al restauro del 1970. Edificio di origini quattrocentesche, profondamente ristrutturato nel XVIII secolo, Casa Orsini è uno dei palazzi storici più antichi della città.
Casa Orsini di Roma è un palazzo di origine quattrocentesca sulle cui origini non si hanno molte notizie. L’edificio fu acquistato nel 1661 dalla nobile famiglia milanese degli Orsini di Roma, insieme al giardino retrostante. La parte ad est dell’edificio, risalente al XV secolo, fu annessa successivamente. Nella prima metà del XVIII secolo furono compiuti diversi interventi di restauro e abbellimento dell’edificio che era sempre più frequentato dai suoi proprietari, protagonisti di una vita pubblica e salottiera, noti per ospitare spesso nella celebre casa incontri e cene d’alta società. Il declino della famiglia, avvenuto verso la fine del XVIII secolo, portò alla cessione della proprietà, nel 1819, ai conti Annoni. Nel 1901 fu la famiglia Cicogna ad acquistare la Casa, ma ben presto, nel 1919 ad essa subentrarono gli Aironi, che ne rimasero proprietari fino al 1963 quando fu definitivamente ceduta alla Banca Popolare di Abbiategrasso. Proprio grazie al finanziamento della banca è stato possibile, negli anni 70, operare un profondo restauro della struttura e soprattutto effettuare quelle ricerche che portarono, nel 1979 alla realizzazione del libro "Casa Orsini di Roma in Abbiategrasso" a cura di M. Comincini, G. De Alessandri, M.A. Zilocchi.
La facciata di Casa Orsini è il risultato degli interventi di ristrutturazione che furono messi in atto tra il 1730 e il 1740 per volere degli Orsini allora proprietari dell’edificio. Lo stile appare tipicamente neoclassico, con sei grandi finestre per ordine sottolineate da cornici ed elementi decorativi. Il portale di ingresso, bugnato, è sormontato da una balaustra in ferro battuto. L’interno è caratterizzato dalla presenza di ampi saloni e gallerie che ben si prestavano a fare da sfondo ai diversi incontri diplomatici e conviviali che la famiglia Orsini era solita avere.



Torna indietro
eXTReMe Tracker