DOVE MANGIARE

Ristoranti

Trattorie

CASA PIANCA ALBINI
All’angolo fra le attuali via Teotti e Piazza Golgi, proprio di fronte alla Pia Casa degli Incurabili, Casa Pianca Albini grazie alla ristrutturazione degli anni ’70 caratterizza con il suo stile quattrocentesco questo scorcio cittadino, integrandosi in un contesto di edifici di grande valenza storica.
Casa Pianca Albini risale al XV secolo, anche se è tuttora difficile stabilire una data precisa della sua realizzazione. La sua appartenenza originaria alla famiglia Pianca è certificata dalle ricerche che nel 1500 svolte da M. Comencini. Nei decenni successivi però la casa venne frazionata in quattro parti e divisa fra gli eredi. Nel suo complesso l’edificio era costituito al pian terreno da botteghe, mentre ai piani superiori si trovavano le abitazioni dei proprietari. Già dalla seconda metà del XVI secolo inoltre, all’interno del cortile, era stata predisposta una conceria per la lavorazione di pellami. La proprietà di Casa Pianca Albini passò per diverse mani nel corso dei secoli, e diverse furono le ristrutturazioni a cui l’edificio fu sottoposto. Le più importanti furono realizzate nel 1705 e nel 1787 e modificarono profondamente l’impianto originario e, in alcune parti, anche lo stile della facciata. Con l’ultima ristrutturazione avvenuta negli anni ’70 Casa Pianca Albini ha recuperato in particolare la bellezza della parte quattrocentesca tuttora esistente.
L’edificio, a pianta rettangolare, si presenta come un compatto blocco residenziale caratterizzato dai mattoni a vista e da finestre di diversa grandezza che aritmicamente scandiscono la facciata del complesso. Da sempre utilizzato a scopo residenziale, ma anche e soprattutto commerciale, Casa Pianca Albini conserva tutt’oggi queste caratteristiche in uno stile di sobrietà e concretezza, priva di particolari elementi decorativi. Il suo impatto visivo è comunque notevole e l’angolo definito dall’edificio è certamente uno degli scorci più interessanti della città.



Torna indietro
eXTReMe Tracker