DOVE DORMIRE

Hotel a Albairate

DOVE MANGIARE

Ristoranti a Albairate

EVENTI E FIERE

La fiera di San Giorgio

LA STORIA DI ALBAIRATE
La chiesa parrocchiale di Albairate La chiesa parrocchiale di Albairate
google_ad_format = "234x60_as";
Le terre sulle quali oggi sorge il Comune di Albairate erano abitate fin dall’età del bronzo, come documentato dai reperti archeologici ora conservati nel Museo di Corbetta e ritrovati presso la Cascina Scamozzina. Altri reperti di epoche successive testimoniano la colonizzazione delle terre da parte dei Romani, e quindi l’insediamento di una comunità cristiana, alla quale sono da attribuirsi i rinvenimenti di resti di una necropoli. Vi sono dunque tracce di insediamenti che nel corso dei secoli hanno visto la creazione di un piccolo villaggio prima e di fortificazioni medioevali poi. A partire dall’XI secolo la storia di Albairate è documentata principalmente grazie alla presenza sul territorio del monastero di San Vittore al Corpo di Milano. I monaci acquisirono nel corso dei secoli diverse proprietà fino a possedere quasi un terzo dell’intero paese. Agli inizi del XIX secolo però le loro terre e i loro beni furono confiscati durante la dominazione napoleonica. Nei secoli successivi, come documento dalle cartografie storiche, lo sviluppo di Albairate si concentrò lungo l’asse nord-sud, ossia lungo la strada che da Corbetta conduce in direzione di Abbiategrasso. Tale sviluppo fu tuttavia abbastanza contenuto e il suo centro storico ha conservato le caratteristiche architettoniche originarie, con strette vie delimitate da case di corte, che ancora oggi si possono ammirare passeggiando per il paese.




Torna indietro