EDIFICI RURALI

Cascina Bardena

DOVE DORMIRE

Hotel

DOVE MANGIARE

Ristoranti

VILLA NEGRI
Villa Negri Villa Negri
google_ad_format = "234x60_as";
Villa Negri è una sontuosa villa settecentesca ubicata nella parte sud orientale di Cassinetta, lungo il Naviglio Grande oltre il ponte sulla roggia Visconti. Di proprietà della Famiglia Negri fin dalla seconda metà del XIX secolo, la villa è detta anche “dei Platani” per i quattro enormi alberi secolari che ne caratterizzano l’ingresso.
Villa Negri fu costruita nel 1761 per volere del Generale austriaco Dembowsky. Nel 1875 Gaetano Negri, Sindaco di Milano e originario di Cassinetta di Lugagnano, acquistò la villa e l’adiacente Cascina Piatti. La villa fu inizialmente utilizzata come casa di villeggiatura di famiglia, e solo nel 1935, a seguito del compimento dei lavori di restauro, divenne residenza della Famiglia Negri. Attualmente di proprietà privata, la villa è visitabile durante il periodo primaverile ed estivo.
I platani di ingresso L’ingresso di principale di Villa Negri è rivolto verso il Naviglio Grande e si affaccia su una strada parallela al corso d’acqua. L’accesso alla villa attraverso il ponte in pietra cui fanno da cornice i quattro platani secolari, conduce al giardino all’italiana che separa dunque l’edificio principale dal canale.
Un tempo l’accesso alla villa era preceduto da un lungo viale che oltre il ponte in pietra conduceva a Villa Clari Monzini, a circa ottocento metri dalla sponda occidentale. I platani sono disposti in asse prospettico verso Villa Clari Monzini e il viale, arricchito da coppie di pilastri che ne delimitavano il tracciato, doveva rappresentare uno scorcio di rara bellezza.
Villa Negri ha una pianta a U con i due bracci laterali aperti in direzione del giardino e il corpo centrale in evidenza volumetrica. Sul balcone centrale del primo piano è visibile la “D” iniziale di Dembowsky, il generale austriaco che fece costruire la villa. L’edificio a due piani è strutturato secondo i canoni della tipica residenza estiva di fine settecento: al pian terreno si trovano la sala da pranzo e il salotto, al piano superiore le camere da letto e gli alloggi.



Torna indietro