DOVE DORMIRE

Hotel

DOVE MANGIARE

Ristoranti

IL PONTE DEGLI SCALINI
Il Ponte degli Scalini Il Ponte degli Scalini
google_ad_format = "234x60_as";
Fra Villa Gandini e Villa Archinto sul lato destro e Villa Dugnani sul lato sinistro si incastona come una pietra preziosa in un importante anello il Ponte degli Scalini, realizzato nel 1842 grazie a una donazione del nobile Giulio Dugnani.
La realizzazione di un ponte che collegava la contrada di Brisa e la contrada di San Gerolamo era un’idea presente negli abitanti del luogo già all’inizio del XIX secolo, come documentato da un progetto in tal senso del 1818. Durante i primi decenni del secolo i robecchesi ebbero comunque modo di sperimentare, seppure occasionalmente, l’impatto e la comodità di una nuova via d’accesso sopra il Canal Grande. Era tradizione infatti collocare un ponte galleggiante allestito in maniera provvisoria l’ 11 luglio - giorno della Festa Patronale di San Giovanni Battista - proprio nel luogo in cui sorge l’attuale Ponte degli Scalini. In quell’occasione il custode del Naviglio proibiva la navigazione in rispetto alla Festa e il ponte veniva percorso dalla processione che attraversava tutte le contrade del borgo.

Appena realizzato il Ponte degli Scalini fu subito utilizzato in maniera anche eccessiva rispetto alla portata e alle caratteristiche architettoniche. Per ovviare alla situazione pochi mesi dopo la sua inaugurazione venne proibito il passaggio di carrette cariche per non rovinare le gradinate
Il parapetto del ponte è stato costruito combinato alle ossature del ponte assicurandone una maggiore stabilità e solidità



Torna indietro
eXTReMe Tracker