DOVE DORMIRE

Hotel

DOVE MANGIARE

Ristoranti

ROBECCO SUL NAVIGLIO
I primi documenti che parlando di Robecco Sul Naviglio risalgono al XIII secolo anche se queste terre erano probabilmente abitante anche in epoche più antiche, come testimoniato dai resti di una necropoli romana rinvenuti nella località di Casterno. Un grande impulso allo sviluppo di queste terre fu dato tra la fine del XII secolo e il 1273 dallo scavo del Naviglio Grande che rappresentò per diversi secoli la principale via di trasporto in direzione di Milano. In età medioevale visse "il magnifico milite Giovannolo da Casate", parente di Giovanni Maria Visconti che dopo il matrimonio con Beatrice Pietrasanta, ricevette in dono da Gian Galeazzo Visconti queste terre. Durante il XV secolo Robecco fu spesso prescelto come luogo di villeggiatura della dinastia dei Visconti prima e degli Sforza poi, durante i loro soggiorni presso il Castello di Abbiategrasso. Il paese di Robecco ebbe uno sviluppo tardivo rispetto alle sue attuali frazioni: fu infatti solamente durante il XIX secolo che si concentrò un piccolo agglomerato urbano sul territorio del Comune di Robecco che divenne dunque centro politico di riferimento per i nuclei di Carpenzago, Cascinazza, Castellazzo de' Barzi, Costerno, le sue attuali frazioni.



Torna indietro
eXTReMe Tracker