DOVE DORMIRE

Hotel

DOVE MANGIARE

Ristoranti

VILLA TERZAGHI
Villa Terzaghi Villa Terzaghi - cortile di ingresso
google_ad_format = "234x60_as";
Lungo la strada che porta da Abbiategrasso a Robecco, vicino alla piazza centrale del paese, sorge Villa Terzaghi, attuale sede del Palazzo Comunale, che, a differenza di molte altre ville del territorio, non fu realizzata concepita come casa di villeggiatura ma come vera e propria abitazione
Villa Terzaghi è un palazzo abbastanza recente. La sua realizzazione risale infatti ai primi dell’ottocento e i suoi proprietari, la Famiglia Terzaghi, noti allevatori di api, l’ hanno utilizzata come abitazione fino agli anni ’50, quando divenne sede del Comune di Robecco.
La struttura dell’edificio ha una pianta a U con le braccia leggermente irregolari che si estendono fino a metà cortile, ed è caratterizzata da linee architettoniche e decorative che la collocano storicamente agli inizi del XIX secolo. La facciata è tripartita con le due sobrie superfici laterali che fanno da contraltare alla parte centrale, suddivisa verticalmente da semicolonne con tre portali d’accesso e una finta balaustra sulla cima. Il piano terreno era anticamente adibito all’accoglienza degli ospiti nell’atrio, mentre le parti laterali erano utilizzate come magazzino per il miele quella di destra e come abitazione della servitù quella di sinistra.
Fra gli ambienti che hanno conservato la decorazione originale ricordiamo la sala centrale ha le pareti ornate da finte colonne su fondo ocra ed aquilotti imperiali sulle porte; la sala a destra, caratterizzata da una spessa tappezzeria a damaschi grigi su fondo azzurro; e una sala dove si possono ammirare alcuni putti dipinti al centro del soffitto.
Le differenze di particolari stilistici ornamentali fra la parte centrale della facciata e le due ali laterali intendeva sottolineare visivamente i diversi ruoli ai quali le varie parti dell’edificio erano adibiti. La parte centrale, infatti, arricchita dalle semicolonne, dal balcone centrale e dalla finta balaustra era luogo di accoglienza degli ospiti; le parti laterali al contrario, adibite a magazzino e a residenza della servitù appaiono più sobrie, prive di particolari decorativi e le stesse semicolonne sono sostituite da piatte lesene.



Torna indietro
eXTReMe Tracker